Manhattan: Utenti Skype connessi in movimento sulla rete wireless di Towerstream

La grande rete wireless di Towerstream, operatore WiMAX leader nel mercato statunitense, entrerà a far parte dell’elenco mondiale di hotspot WiFi promosso da Skype per la diffusione dei propri servizi di comunicazione. Grazie a questo accordo i clienti del colosso delle comunicazione VOIP potranno beneficiare dell’elevata qualità della rete di Towerstream pagando una tariffa al minuto ed usando i propri crediti Skype. Un tassello importante che aprirà nuove frontiere di comunicazione in un contesto all’avanguardia come quello di Manhattan e che si aggiunge alla grande rete mondiale che conta oltre un milione di hotspot in tutto il mondo.

Tramite i servizi messi a disposizione gli utenti, usando smartphone e notebook dotati della più diffusa connettività WiFi, potranno navigare in mobilità, controllare la posta elettronica, caricare foto, scaricare musica e e-book. Il tutto velocemente ed attraverso una conveniente tariffa al minuto.

«Skype ha scelto Towerstream perché la rete wireless messa a disposizione è la più grande e veloce di tutta Manhattan. Gli utenti avranno un’alternativa alle sole reti congestionate che esistono oggi» – ha affermato Jeff Thompson CEO dell’operatore WiMAX«attraverso la condivisione WiFi della connessione alla banda larga ultraveloce, l’unica che permetterà loro di beneficiare al massimo delle reali potenzialità dei dispositivi mobili moderni. In qualità di leader mondiale Skype ha già capito le potenziali opportunità per i propri clienti e ciò ci rende entusiasti per il futuro di questa collaborazione.»

«Skype da sempre si è impegnata per rimuovere le barriere di comunicazione ed aiutare i propri clienti a connettersi con le persone preferite, ovunque si trovino» – ha aggiunto Shadi Mahassel, Product Manager del progetto. «L’accordo con Towerstream ci permetterà di velocizzare questo processo in questa importante  città dove, finalmente, tutti gli utenti Skype potranno connettersi con amici, parenti e familiari in assoluto movimento e ovunque.»

 

Alvarion: WiMAX per la prima rete educativa nazionale del Messico

Alvarion sarà partner operativo per la realizzazione di eJalisco, progetto dello stato messicano di Jalisco, per la realizzazione dell’immensa rete WiMAX educativa che dovrà attraversare tutta la nazione. I supporti promossi dal produttore israeliano per conseguire questo traguardo sono quelli della famiglia BreezeMAX, l’intento finale è quello di fornire una connettività affidabile e potente per il collegamento internet di biblioteche, scuole, uffici governativi e migliaia di studenti che in precedenza non era in grado di navigare.

Per fare ciò è stata scelta la strada del wireless per la facilità di installazione, la qualità delle connessioni offerte e l’estremo risparmio economico, fondamentale per far quadrare il bilancio finale del progetto nazionale. In seguito alla prima fase di capillare diffusione dei sistemi WiMAX il governo ha intenzione di attivare una serie di applicazioni che possano facilitare la vita dei cittadini e migliorare i sistemi di formazione on line per favorire anche l’apprendimento a distanza. Il partner locale per la realizzazione di questo progetto sarà il gruppo Hemac, azienda locale leader nel campo delle telecomunicazioni.

«La flessibilità del WiMAX unita alle prestazioni eccezionali garantite dai dispositivi commercializzati da Alvarion sono ideali per la realizzazione della infrastruttura educativa nazionale che abbiamo in mente» – ha commentato Hector Mario Chavira, CEO di Hemac. «Grazie ai sistemi di formazione on line confidiamo nella crescita di oltre 5 mila ingegneri in diversi settori all’anno favorendo, allo stesso tempo,  l’universale necessità di soddisfare le richieste di connettività di qualità sempre crescenti dovute al boom di mercato di dispositivi mobili e che interessa anche il nostro territorio. La qualità del traffico attivo sulle nostre reti è sempre stato una priorità.»

«Le iniziative governative, sempre più focalizzate all’abbattimento del digital divide e rivolte ad un inclusione digitale di tutti i cittadini, hanno risvegliato anche le attenzioni  anche delle più piccole istituzioni che decidono di rivolgere i loro investimenti per le reti senza fili per cercare di massimizzare il valore dei fondi disponibili. Soprattutto verso soluzioni economiche e contemporaneamente con affidabilità comprovata da molteplici sperimentazioni sul campo» – ha aggiunto Eran Gorev, Presidente e CEO di Alvarion. «Il Messico, ed in particolare lo Stato di Jalisco, è una nazione in rapida crescita che ha riconosciuto il valore della tecnologia  in grado di liberare il potenziale enorme dei cittadini. Siamo felici di essere un fattore importante di questi progressi.»

 

HTC e Sprint presentano il nuovo EVO Design 4G. Debutto ufficiale il 23 Ottobre

Sprint amplia la già ricca famiglia di dispositivi 4G disponibili nei propri canali di vendita e lo fa puntando su un interessante successore della fortunata famiglia HTC EVO: Arriva l’HTC EVO DESIGN 4G.

L’ultimo modello si caratterizza per aver mantenuto tutte le caratteristiche principali dei modelli 4G prodotti per Sprint dal produttore taiwanese, come la connettività 4G WiMAX e l’ampio display touchscreen, ma in un guscio unibody in alluminio molto sottile, leggero e tascabile. In più lo stesso smartphone sarà venduto sui canali tradizionali di vendita dell’operatore statunitense al prezzo di 99 dollari (tasse escluse) se abbinato alla sottoscrizione di un abbonamento biennale.

«Un prezzo davvero incredibile per un dispositivo perfetto per tutti i consumatori alla ricerca delle massime prestazioni di connettività possibili sulla rete WiMAX di Sprint e che, allo stesso tempo, non vogliono tralasciare l’aspetto estetico legato alle ultime novità stilistiche degli smartphone» –  ha dichiarato Adib Fared, Vice Presidente dell’Area Sviluppo di Sprint.

L’HTC EVO Design 4G è stato progettato per coloro che desiderano rimanere connessi e divertirsi grazie ad un dispositivo elegante e resistente. Tra le caratteristiche principali il processore Snapdragon da 1,2 Ghz, Display da 4 pollici HD touchscreen capacitivo, doppia fotocamera (da 5 megapixel sulla parte posteriore con capacità di registrare video HD e da 1.3 megapixel nella parte frontale per la video chat). Il tutto sotto la guida del sistema operativo Android 2.3 Gingerbread.

L’HTC EVO Design 4G offre, inoltre, la possibilità di connettersi, telefonare ed inviare SMS in tutte le parti del mondo mantenendo la capacità di hotspot mobile 3G/4G in grado di fare collegare ben otto dispositivi sfruttando il WiFi.

«Con l’inserimento di questo nuovo dispositivo HTC vuole ampliare e diversificare la famiglia di prodotti 4G disponibili sul mercato» – ha aggiunto Martin Fitcher, Vice Presidente Product Management di HTC America. « L’ennesimo successo del lavoro combinato di HTC e Sprint che con il primo EVO 4G hanno presentato al mondo le possibilità del WiMAX e delle connessioni wireless ultraveloci. »

Banda larga ai tropici, la scommessa vincente di YTL sul WiMAX

La Malesia sta dimostrando nel tempo come anche un piccolo paese tropicale in via di sviluppo possa essere in prima linea nella realizzazione di infrastrutture e servizi utili a rendere Internet sempre più Mobile. Questa nazione, infatti, è una delle poche nel mondo ad aver implementato una nuova generazione di rete ad alta velocità capace di raggiungere e servire la maggior parte della sua popolazione.

Un traguardo raggiunto grazie alla connettività WiMAX, commercializzata con il marchio YES da YTL Corporation, costata circa 800 milioni di dollari ma che ha permesso di scavalcare i limiti imposti dai tradizionali operatori di telefonia cellulare del paese offrendo accessi ad internet sempre più veloci. Continue reading “Banda larga ai tropici, la scommessa vincente di YTL sul WiMAX”

Sempre più WiMAX per gli studenti della Northern Michigan University

Istruzione e tecnologia devono andare di pari passo. L’innovativa filosofia dei corsi di studi programmati alla Northern Michigan University prevede la dotazione di un notebook per ogni docente e studente iscritto alle facoltà in modo da incentivare l’adozione dei sistemi informatici, considerati la base di una preparazione ottimale. Ma i soli PC, in gran parte MacBook di Apple per la precisione, non sono sufficienti se non supportati da una rete dati interna e di connessione alla banda larga veloce, sicura ed affidabile. Un’infrastruttura che possa favorire lo sviluppo di attività didattiche e collaterali di altissimo livello. La strada prescelta dal prestigioso college è stata l’adozione di una rete WiMAX che coprisse ogni angolo dell’Istituto. Continue reading “Sempre più WiMAX per gli studenti della Northern Michigan University”

Argentina: Gli utenti preferiscono il wireless, VeloCom punta sul WiMAX per soddisfarli

L’aumento del traffico mobile e la continua crescita della domanda da parte degli utenti fanno registrare picchi d’interesse sempre più importanti in tutto il mondo. Gli operatori hanno, ora più che mai, la necessità di poter contare su reti affidabili e molto flessibili, infrastrutture capaci di adattarsi ai cambiamenti dovuti alla costante evoluzione. Un livello di gestione avanzata che consenta servizi differenziati e personalizzati per i singoli abbonati. Continue reading “Argentina: Gli utenti preferiscono il wireless, VeloCom punta sul WiMAX per soddisfarli”

USA: Debutterà a Settembre il Samsung Galaxy S II. Arriva l’Epic Touch 4G di Sprint

Il debutto ufficiale americano sarà il 16 Settembre ed il primo carrier a lanciarlo sulla propria rete sarà Sprint con la più avvincente versione WiMAX dell’ultimo gioiello della serie Galaxy S di Samsung, l’Epic Touch 4G.

Lo smartphone di Sprint, infatti, è dotato di caratteristiche migliori, diverse rispetto alle versioni progettate dal produttore coreano per gli altri grandi operatori T-Mobile e AT&T: display più grande da 4,52 pollici, contro quello tradizionale da 4,3 pollici degli altri, e la tipica connettività WiMAX. Continue reading “USA: Debutterà a Settembre il Samsung Galaxy S II. Arriva l’Epic Touch 4G di Sprint”

Manhattan: Accesso WiFi gratuito alla rete WiMAX di Towerstream durante l’uragano Irene

Potrebbe l’arrivo di un catastrofe rappresentare l’occasione per mostrare la reale efficacia di un prodotto commerciale? Lo è stato a Manhattan (NY) dove in questi giorni era elevata la paura per il sopraggiungere di Irene, l’uragano (ora ridimensionato a tempesta tropicale) che ha fatto tremare l’America e che, purtroppo, nonostante il declassamento di  potenza distruttiva, ha lasciato dietro di se vittime e danni non ancora quantificati.

Protagonista della vicenda è TowerStream, operatore 4G WiMAX attivo a New York, Chicago, Los Angeles, Boston, Miami, San Francisco, Seattle, Nashville, Providence, Dallas, Philadelphia, Las Vegas ed in altre importanti aree statunitensi. Continue reading “Manhattan: Accesso WiFi gratuito alla rete WiMAX di Towerstream durante l’uragano Irene”

WiMAX e Africa: Augere annuncia la copertura di Tanzania, Rwanda ed Uganda

Tanzania, Rwanda ed Uganda. Altri tre tasselli si aggiungono per completare la copertura WiMAX che gradualmente sta interessando l’intero continente africano. L’operatore wireless che ha investito (e lo sta ancora facendo) per le licenze di queste Nazioni si chiama Augere, una società fondata nel 2007 con l’intento di rendere la banda larga ultraveloce accessibile a tutti.
I servizi wireless di Augere partiranno, operando con il marchio commerciale QUBEE, a Novembre 2011 nella città di Kigali, capitale e città più popolosa del Rwanda. Continue reading “WiMAX e Africa: Augere annuncia la copertura di Tanzania, Rwanda ed Uganda”

WiMAX Forum: in tutto il mondo oltre 20 milioni di abbonati hanno scelto il WiMAX

Alla fine dell’estate 2011 sono venti milioni gli abbonati WiMAX in tutto il mondo. Questi dati diffusi dal WiMAX Forum in seguito ad un pubblicazione statistica realizzata Infonetics Research, leader mondiale per le analisi di mercato nel settore telecomunicazioni.
Utenti che, mantenendo questo trend di crescita, arriveranno anche a 25 milioni entro la fine dell’anno in corso. Almeno secondo le dichiarazioni di Richard Webb, analista della Infonetics.

Continue reading “WiMAX Forum: in tutto il mondo oltre 20 milioni di abbonati hanno scelto il WiMAX”