4G: a che punto siamo?

Pisa – 15 Dicembre 2009 – WiTech, azienda leader nello scenario delle reti e servizi di telecomunicazioni wireless di nuova generazione, ha annunciato oggi che a Gennaio 2010 pubblicherà il rapporto “4G…è quasi realtà”. Questo rapporto è un valido strumento di analisi delle Tecnologie 4G e vuole offrire lo stimolo per un confronto tra i principali attori delle telecomunicazioni, al fine di esplorare ed individuare le possibili opportunità di business future.
Cosa siano effettivamente le Tecnologie 4G, infatti, non è ancora stato ben definito. Queste tecnologie dovrebbero essere in grado di offrire un’ampia varietà di servizi multimediali, caratterizzati da elevate velocità di trasmissione, in differenti modalità di accesso (fissa, nomade, portatile e mobile) al fine di soddisfare le emergenti richieste degli utenti. Continue reading “4G: a che punto siamo?”

Da Samsung il primo modem LTE

Samsung Electronics ha annunciato di aver sviluppato il primo modem LTE per dispositivi mobili, conforme agli standard 3GPP rilasciati nel Marzo 2009. Il modem, brand, Kalmia, supporta velocità fino a 100Mbps in download e fino a 50Mbps in upload, all’interno delle banda di frequenza 20Mhz. I futuri utenti che possederanno un device mobile equipaggiato con questo chip LTE, potranno scaricare un filmato ad alta definizione da 800Mb in meno di un minuto, alla velocità di 100Mbps, mentre potranno visionare contemporaneamente in streaming 4 film ad alta definizione. Sulla stessa piattaforma Samsung ha sviluppato anche un nuovo modello di modem HSPA che in futuro permetterà agli operatori l’interoperabilità tra HSPA e LTE all’interno delle proprie reti. Continue reading “Da Samsung il primo modem LTE”

Qualcomm estende il proprio portafoglio prodotti HSPA+

La nuova famiglia di soluzioni presenta elevate prestazioni multimediali, HSPA+ dual-carrier e chip RF/FM/Bluetooth/GPS integrato.
Qualcomm Incorporated (Nasdaq: QCOM), azienda leader nello sviluppo di tecnologie, prodotti e servizi wireless avanzati e innovativi, ha presentato oggi una nuova famiglia di soluzioni chipset che estendono il suo portafoglio di prodotti HSPA+. I nuovi prodotti HSPA+, che comprendono soluzioni per telefoni cellulari e schede dati, renderanno possibile un’esperienza d’uso migliore grazie al supporto di tecnologie a banda larga mobile avanzate combinate con una notevole potenza di calcolo e funzionalità multimediali. La famiglia di prodotti comprende anche un nuovo ricetrasmettitore Qualcomm, QTR8610™, che supporta le bande 3G in tutto il mondo e integra Bluetooth, GPS, radio FM e i codec necessari per fornire elevati livelli di funzionalità in un singolo chip. Continue reading “Qualcomm estende il proprio portafoglio prodotti HSPA+”

WiGig: nasce una nuova alliance per il broadband wireless sui 60ghz

Si chiama WiGig e sta per Wireless Gigabit , è un alliance nata da poco che si propone di arrivare alla stratosferica velocità di 6 Gbps operando sulle frequenze non ancora licenziate dei 60ghz (ricordiamo che oggi UMTS/HSDPA operano sui 2100mhz) . Sin da ora le aziende chipmakers e manufacturer del calibro di Broadcom, Atheros,Marvell,NEC,Samsung sono già membre di questa neonata alleanza . In termini pratici cosa vuol dire ? Potremmo avere la possibilità di visionare la TV in alta definizione (1080p in streaming) sui nostri LCD / Plasma con la stessa qualità di un Blue Ray e scaricare un film intero in circa 3 secondi … Gli esperti del settore in assenza di reali test in esame placano gli animi, non essendo troppo ottimisti sulla propagazione delle onde UWB attraverso muri e pareti a quelle elevate frequenze .

Nokia rincara la dose contro il WiMAX

Nokia dopo l’abbonandono della tecnologia WiMAX come standard per il proprio Internet Tablet N810 WiMAX Edition, rivolge tutte le sue attenzioni alla tecnologia LTE (disponibile dal 2015 secondo le ultime dichiarazioni), senza disdegnare, però frecciatine alla tecnologia WiMAX ed alle società come Sprint e Clearwire. Secondo Nokia infatti la tecnologia WiMAX è da paragonare alla tecnologia Betamax formato video in voga negli anni ’70, sostituita in poco tempo dal VHS. Nokia, “Non credo che il futuro sarà promettente per il WiMAX. Questo è un classico esempio di standard della stesso settore (4G) che si scontrano, uno solo può essere il vincitore, l’altro deve perdere. La tecnologia Betamax ha dominato per lungo tempo, ma il VHS lo ha spazzato via in un breve periodo“. Quindi per Nokia la tecnologia LTE sarà il grande vincitore e da quando nel 2015 sarà disponibile già in molte zone del mondo, il WiMAX scomparirà, staremo a vedere.
Continue reading “Nokia rincara la dose contro il WiMAX”

Nokia sceglie l’LTE

James Harper dirigente Nokia ha annunciato, in una riunione di alcuni giorni fa, che la società ha definitivamente scelto la tecnologia LTE come standard per i prossimi dispositivi cellulari che entreranno in produzione già a partire dalla fine del 2010. Non si è precisato nella riunione di che tipo di dispositivi si tratta, ma quasi sicuramente possiamo fare riferimento a prodotti già esistenti come il Nokia N810, di cui Nokia ha da poco terminato la prodozione dell’edizione WiMAX, proprio all’inizio del 2009. Il dirigente James Harper ha anche detto che la tecnologia LTE è di sicuro la migliore dopo l’HSPA.
Ha aggiunto riguardo il WiMAX che è e rimarrà una tecnologia di nicchia, ha avuto già notevoli ritardi nella fase di partenza anche a causa di una mancata chiara tabella di marcia, almeno negli USA dove Clearwire e Sprint hanno, dal 2008, avviato la costruzione di reti WiMAX in alcune importanti città. La stessa situazione la vediamo in Italia dove i nuovi carrier WiMAX dopo un anno ancora non riescono a presentare un servizio adeguato al mercato. Continue reading “Nokia sceglie l’LTE”

WiMAX USA, enormi investimenti per la rete nazionale.

Sprint, Clearwire, ComCast, Time Warner Cable, Google, Intel sono questi i membri più importanti della joint-venture americana per creare una società per la fornitura nazionale di servizi broadband wireless basati su tecnologia WiMAX.
Da mesi si parla ormai di questo evento e molto probabilmente nella prossima settimana si saprà chi e quanto effettivamente metterà sul piatto.
La Sprint Nextel sta spingendo moltissimo sulla tecnologia WiMAX e sta cercando di creare un ghiotta offerta di investimento per garantire alle società della joint-venture di realizzare i loro investimenti, anche in luce del fatto che l’LTE (reale concorrente del WiMAX) è ormai in arrivo.
La rete Xohm che Sprint sta ancora sviluppando in alcuni stati degli USA, passerà presto anche sotto il nome Clearwire e molto probabilmente con i successivi investimenti della joint-venture sarà questa la rete nazionale che fornirà servizi broadband wireless a tutto il territorio nazionale USA.

Il fattore tempo è dalla parte del WiMax

Il fattore temporale potrebbe costituire un vantaggio per il WiMax nella sfida con le tecnologie 4G.

Come evidenziato da Motorola, che insieme ad Intel rappresentano i due colossi che maggiormente credono nella nuova tecnologia, i tempi di attuazione del WiMax sono ormai prossimi, a fronte di un passaggio verso l’LTE (Long Term Evolution) che richiederebbe almeno due anni; già diversi operatori nel mondo, come Wateen Telecom in Pakistan e Mena Telecom in Bahrein, privi di licenze UMTS, utilizzano il WiMax per la navigazione in mobilità.

Massimo Sangiovanni, direttore marketing Motorola, sottolinea come il WiMax risulti particolarmente conveniente sia agli operatori 2G che a coloro che partono da zero, non escludendo anche un suo utilizzo quale supporto dati per le reti 3G, dove solo la voce continuerebbe a fluire nel network cellulare.

Il 4G è già arrivato.pdf