Linkem: Passaggio da WiMAX a LTE. Abbonati testano il servizio dal 2014

Sembrerebbe proprio che l’operatore Linkem stia iniziando l’annunciata migrazione dalla tecnologia WiMAX a quella LTE, ne sono prova alcune testimonianze dirette che potete leggere nel forum di WI, sul forum della community di HWupgrade.it e su alcuni blog. A quanto pare da Novembre 2014 l’operatore Linkem sta dando la possibilità ad alcuni fortunati abbonati che vivono nelle zone coperte dal servizio Linkem, di “testare” in anteprima la performance della tecnologia LTE. Ricordiamo che l’operatore Linkem è stato uno dei primi ad offrire connessione senza cavi basata su tecnologia WiMAX, aumentando di anno in anno la copertura sul territorio Italiano e il numero di abbonati, ora con il passaggio alla tecnologia LTE di sicuro potrà offrire un servizio ancora migliore.

Il passaggio all’LTE era qualcosa di annunciato da parte di Linkem, ma ancora non si conoscono quali siano le tariffe, quali le zone coperte, limiti di banda o data di lancio, sappiamo che alcuni abbonati stanno testando la connessione LTE con risultati di gran lunga superiori a una adsl tradizionale o al WiMAX stesso, ecco di seguito alcuni SpeedTest:

Fonte: http://www.hwupgrade.it/
Fonte: http://www.hwupgrade.it/

Si possono notare prestazioni davvero interessanti e salta subito all’occhio la bassa latenza della connessione, da considerare però che questi test sono stati effettuati da utenti in zone con un numero di utilizzatori pari a zero, almeno per quello che ne sappiamo.

Inoltre, pare che Linkem stia fornendo ai suoi abbonati dei nuovi router e antenna marchiati Gemtek predisposti sia per la tecnologia WiMAX che per l’LTE, infatti all’interno dell’antenna è presente lo slot dove è possibile inserire la nuova scheda SIM Linkem per poter utilizzare, quando disponibile, la rete veloce LTE o quella WiMAX, è possibile leggere maggiori informazioni su questi nuovi router in questa pagina.

Molti credono che la tecnologia LTE sia una prerogativa dei grandi operatori come TIM, Vodafone o altri, ma non è così, questa tecnologica, come quella del WiMAX, viene utilizzata su frequenze licenziate, cioè frequenze di proprietà dell’operatore. Linkem, infatti, fu uno degli operatori che partecipò alcuni anni fa alla famosa asta per l’assegnazione dei diritti d’uso delle frequenze 3,4-3,6 GHz in Italia, riuscendo ad accaparrarsi una buona fetta. Parteciparono con successo all’asta anche altri operatori come Aria, Mandarin, Retelit, Telecom e altri. Negli anni a seguire Linkem ha poi ulteriormente aumentato la porzione di frequenze acquistando quelle di Retelit.

State testando la tecnologia LTE Linkem in anteprima, oppure utilizzate quella di altri operatori, fateci sapere come vi trovate inserendo un commento di seguito.

53 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *