Che cos’è il WiMax? Come funziona?

Il Worldwide Interoperability for Microwave Access, noto anche come WiMax, è uno standard per le comunicazioni wireless che permette che permetterà in futuro, oltre che di abbassare i costi relativi alla connessione ad internet, di rendere più ampia la tecnologia wireless a banda larga in tutto il Paese, anche e soprattutto relativamente a quelle zone che ancora oggi non sono raggiunte dalla connessione ad alta velocità, come ad esempio i paesi che si trovano in territori particolarmente montuosi, definiti da questo punto di vista “svantaggiati”, proprio grazie al fatto che questa tipologia di connessione si basa su segnali radio senza fili.

L’acronimo WiMax è stato scelto da un consorzio di oltre 420 aziende, detto WiMAX Forum, il cui compito è quello di sviluppare, testare, supervisionare e promuovere tale sistema di connettività. Il WiMax è noto anche con il codice IEEE 802.16 e praticamente è una sorta di tecnologia wi-fi, ma molto più potente in quanto il WiMax permette, con una singola antenna, di coprire delle aree molto più ampie, anche fino a circa 50 chilometri con una banda di 74 Mbps.

Il sistema di connessione WiMax è molto semplice nel suo funzionamento, infatti per portare il segnale dal punto di partenza fino ai computer o, in generale, ai dispositivi usati dagli utenti, necessita solamente di un’antenna, la quale trasmette un segnale che riesce a coprire una superficie di 8000 Km quadrati, e di un ricevitore del segnale stesso. E’ proprio questo ricevitore che và infine a trasmettere il segnale ai singoli computer, permettendo loro di accedere ad internet in maniera rapida e costante, senza interruzioni di servizio. Tra le altre caratteristiche del WiMax bisogna sapere, infine, che questa tipologia di connessione permette di avere una buona velocità di trasmissione dati anche se ci si trova in ambienti in movimento fino ad una velocità di 120 km/h.

5 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *