Apple e LTE: nuovi accordi

Già da qualche mese si sente in rete parlare di LTE, la nuova tecnologia che permetterà di navigare tramite reti mobile ad altissima velocità. Ma cos’è l’LTE e quando sarà disponibile?  Vediamolo insieme.

LTE, rete di quarta generazione o 4G, è l’evoluzione della rete mobile di terza generazione, cioè della rete HSDPA. Essa consentirà, a chi possiede un abbonamento telefonico e uno smartphone o tablet compatibile, di navigare a velocità fino a 100 Mbps in download. In Italia si stanno già facendo i primi test nelle principali città (come Milano e Roma), utilizzando degli iPhone 5 con iOS6 che supportano l’LTE.

Apple ha, in questi giorni, chiuso degli accordi con 36 nuovi operatori telefonici mondiali per l’utilizzo dell’LTE, per un totale di 60 Paesi interessati, tra cui l’Italia. Si stima che saranno circa 300 milioni gli iPhone 5 che potranno avere accesso alle reti LTE, a patto che abbiano un contratto ad hoc stipulato con il proprio provider.

LTE in Italia

Visto gli accordi presi in questi giorni da Apple con i principali provider di telefonia mondiali, tra cui quelli italiani, ci dovremo aspettare tantissime novità già dalla settimana prossima. In questo momento sappiamo che TIM e Vodafone hanno dei piani di abbonamento LTE nelle città sotto copertura (come Roma e Milano), mentre Tre lancerà a brevissimo i suoi piani tariffari per l’alta velocità negli iPhone 5. Per quanto riguarda Wind, ancora non si sa nulla riguardo le reti ad alta velocità.

LTE e consumo dati

Secondo la Validas, gli iPhone 5 che sfrutteranno le reti LTE, consumeranno più traffico dati rispetto all’utilizzo delle reti HSDPA. Ciò potrebbe essere un grave problema soprattutto per le tasche dei consumatori, che avranno più possibilità di superare le soglie previste dai propri piani tariffari. I provider, di contro, per incoraggiare l’utilizzo dell’LTE sarebbero pronti a lanciare dei contratti LTE con soglie di traffico giornaliere da 100 MB al posto delle attuali soglie di traffico mensili.

Tags:,

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *