Sistemi Operativi: iOS 6 o Android Jelly Bean?

Sono trascorsi pochi mesi dall’uscita del Galaxy Note 2, il phablet di casa Samsung che unisce il design di un tablet alle funzionalità di uno smartphone, e già in rete circolano voci sull’uscita del nuovo Galaxy Note 3. La notizia non ci può stupire più di tanto: da pochi giorni si è concluso il CES 2013 di Las Vegas, il raduno più importante dell’anno in materia Android, nel quale sono stati presentati i nuovi display FullHD da 440ppi. Se è vero che il display presentato è di appena 5”, quindi più indicato per il nuovo Samsung Galaxy S4, non bisogna escludere che il nuovo Note 3 uscirà in contemporanea o quasi con il nuovo smartphone. Ricordiamo che la concorrente diretta di Samsung è Apple e che quest’ultima probabilmente anticiperà il lancio dei nuovi dispositivi successori all’iPhone 5 a Giugno-Luglio 2013.

Rumors Samsung Galaxy Note 3

Sono ben poche le indiscrezioni sul web riguardo le nuove caratteristiche del Samsung Galaxy Note, in quanto i riflettori sono maggiormente puntati sulle caratteristiche tecniche del Galaxy S4. Si vocifera che lo schermo sarà ancora più grande rispetto alla versione precedente e che toccherà i 6,3”, contro i 5,5” del Note 2. Inoltre, molto probabilmente, monterà il nuovo display FullHD, dato che Samsung è stata sempre molto famosa per la cura della grafica e dei monitor. Il nuovo Galaxy Note 3 potrebbe anche montare il sistema operativo Android 5.0, essendo il 2013 l’anno del quinquennale di Android. Riguardo al Sistema Operaritvo, tuttavia, ci sarebbero indiscrezioni su indiscrezioni.

Il probabile prezzo

L’attuale Samsung Galaxy Note 2 non ha un prezzo decisamente concorrenziale: basti pensare che i suoi attuali prezzi di listino si aggirano sui 600€ e che esso è un prezzo decisamente elevato per uno smartphone. Si potrebbe anche replicare che il Note 2 funge da tablet, ma tablet così costosi sono comunque poco ammissibili. Il Galaxy Note 3 potrebbe così avere un prezzo di circa 700€ e il suo lancio potrebbe far scendere non di poco il prezzo nel suo predecessore.

 

Tags:,

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.