Greenpacket punta al mercato WiMAX dell’UE. Annunciati accordi con Aria in Italia e MAX Telecom in Bulgaria.

Greenpacket, azienda leader nello sviluppo di soluzioni mobili a banda larga di nuova generazione, ha recentemente annunciato di aver stretto importanti accordi di collaborazione per la distribuzione di dispositivi 4G WiMAX con importanti operatori europei tra cui Aria in Italia e Max Telecom in Bulgaria. Attualmente i prodotti di Greenpacket sono presenti in una nazione su tre in Europa ma il colosso malese sta tentando, sempre con maggiore insistenza, di ampliare la propria fascia di mercato nel vecchio continente ed i primi risultati della campagna commerciale stanno iniziando ad arrivare soprattutto in Portogallo, Ungheria, Italia, Romania e Spagna. Le spedizioni di dispositivi sono quadruplicate rispetto allo scorso anno, un aumento significativo considerando che l’azienda è sul mercato dal 2009.

«I successi degli ultimi anni dimostrano che gli operatori hanno grande fiducia nei nostri prodotti» – ha dichiarato Kelvin Lee, General Manager Senior di Greenpacket. «Il 4G WiMAX avrà un ruolo significativo in tutta Europa, soprattutto nella parte orientale. Questa tecnologia è particolarmente adatta, oltre ad essere più conveniente, di qualsiasi soluzione fissa in particolar modo in aree rurali ed in tutte quelle zone in cui non è presente alcuna connessione internet se non tramite connessioni 3G di bassa qualità. »

A livello mondiale l’Europa ha la più alta penetrazione di Internet a banda larga, eppure il mercato di tutto il continente ha visto una notevole evoluzione nell’ultimo anno. Una conseguenza delle disposizioni dell’UE rivolte a favorire l’annullamento del digital divide ed alle riconosciute grandi differenze che esistono tuttora tra le aree rurali e quelle urbane.

Kelvin Lee è molto fiducioso in merito agli investimenti fatti sul territorio europeo in quanto il 4G WiMAX, porterà una nuova ondata di sviluppo maggiormente avvertita in quei Paesi in fase di rilancio e di crescita.

«Siamo molti impegnati su più fronti nel mercato europeo» – ha concluso Lee«per creare nuovi rapporti con operatori in tutte le nazioni. Tramite questa strategia abbiamo la volontà di far evolvere la nostra suite di soluzioni cercando di soddisfare le esigenze specifiche di tutti i nostri partner europei e del mercato in generale. »

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.