UQ Communication lavora al roaming tra Giappone e Malesia. In attesa dell’ormai prossimo WiMAX 2

Grandi progetti per il WiMAX si stanno sviluppando oltre oceano grazie all’impegno costante di UQ Communications, uno dei più grandi operatori di telecomunicazioni del mondo, che di recente ha stretto una partnership con YTL Communications, colosso malese di telefonia.

Un rapporto che ha come obiettivo primario un maggiore sviluppo della rete WiMAX e dei servizi annessi per cercare di consolidare un ecosistema in continua ascesa come quello legato alle trasmissioni WiMAX.
Prezzi più bassi e possibilità di roaming tra i due paesi frutto di una proficua cooperazione tecnica che amplierà il mercato di entrambe le aziende.

UQ Communication ha, inoltre, comunicato che sta continuando i test di connessione ad oltre 100 Mbps attraverso l’innovativo WiMAX 2 , standard 802.16m. Prove sul
campo che continueranno nel tempo con una prima apparizione nelle città di Otemachi, Chiyoda-ku e Tokyo anche grazie alla partnership tecnica sempre maggiore con Samsung Electronics.

Le previsioni attuali del colosso giapponese si spingono per un lancio della nuova rete ultraveloce di UQ, basata sulla seconda release del WiMAX , entro e non oltre il 2013.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.