WiMAX e Africa: Spiritage inaugura la banda larga 4G in Zimbabwe

La strada del WiMAX africano si arricchisce di un altro importante tassello in Zimbabwe dove Spiritage, una compagnia di telecomunicazioni interamente locale, è appena scesa in campo con la propria rete 4G. Una novità destinata ad innescare un interessante fenomeno di concorrenza in un mercato suddiviso per anni tra due storici contendenti come Econet (70% del mercato con 5,5 milioni di abbonati) e Orascom (30% del mercato).

Una new entry che promette scintille almeno secondo le dichiarazioni del CEO della società, Zachary Wazara, che ha sottolineato come l’intenzione sia quella di portare la banda larga a livelli mai visti in Zimbabwe con tariffe economiche e, quindi, accessibili a tutti.

Le premesse finanziarie ci sono tutte. Il solo investimento iniziale si dovrebbe aggirare sui 25 milioni di euro per la fase successiva a quella di start up che permetterà a Spiritage di offrire navigazione dati, SMS e telefonia locale agli oltre 500.000 probabili clienti che hanno già usufruito della rete nella fase pilota. Una infrastruttura quella di Spiritage che punta ad essere la più grande di tutta il paese, tanto – secondo Wazara –  da rendere arduo il compito di chi vorrà competere .

La penetrazione della banda larga mobile della nazione è in rapida crescita. Dal 10 per cento dell’inizio del 2009 si è arrivati a quasi il 40 per cento alla fine dello stesso anno per raggiungere il traguardo attuale di oltre il 57 % del paese. Maggiore offerta, copertura estesa e nuove tecnologie. Gli ingredienti per innescare una proficua concorrenza ci sono tutti, con servizi di qualità sempre migliore e massima convenienza per gli utenti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.