Utility e Smart Grid, continua crescita per il WiMAX nel mondo

Un nuovo rapporto di Infonetics Research, società di ricerche di mercato internazionale, ha sottolineato come  il business legato alla vendita delle apparecchiature WiMAX sia stato l’unico a registrare forti incrementi nonostante le difficoltà economiche di questi anni. Mentre per il resto del mercato delle infrastrutture mobili si può segnalare un incremento di ricavi pari a circa il 14,4% a confronto con le cifre del primo trimestre dello scorso anno, il WiMAX ha sfiorato il 49%.

Una performance sicuramente trainata dall’espansione delle reti esistenti e dalla rinnovata funzionalità che questa tecnologia si sta sempre più ritagliando nell’ambito delle Smart Grid in tutto il mondo.

«Non ricordo grandissimi momenti di implementazione per il WiMAX. E’ evidente, invece, il percorso di sviluppo più lento ma incessante, una diffusione mirata e sempre in crescita» – ha commentato Mo Shakouri Vicepresidente dell’area innovazione e marketing di Alvarion.

Piu che di un boom, infatti,  sembra quasi che il WiMAX si stia radicando in alcuni settori o verso alcuni mercati dove ai giorni nostri risulta essere l’unica opzione praticabile.

«Principalmente da considerazione di questo tipo è nata la nostra volontà di investire su mercati più verticali legati ai governi locali, all’educazione, alla sanità, alla sicurezza ed allo sviluppo delle attività» – ha continuato Shakouri.

Servizi come ad esempio la gestione delle reti del gas, o servizi per miniere e utility che richiedono elevate risorse per la trasmissione di video. Ed il WiMAX si muove benissimo in questi contesti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.