IEEE approva il prossimo standard WiMAX: IEEE 802.16m o WiMAX 2

L’Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE) ha approvato formalmente lo standard di comunicazione 802.16m comunemente conusciuto come WirelessMAN Advanced o WiMAX 2. La seconda più potente release dello standard di telecomunicazioni wireless ha ricevuto l’importante via libera dopo oltre quattro anni di lavoro che sono serviti però per permettere alla prima versione, il WiMAX, di espandersi e di strutturarsi in molte parti del mondo.

Nella scorsa edizione del CEATEC di Tokyo Samsung ha dato una prima dimostrazione delle performance di questo standard. Velocità che superavano i 300 Mbps ed una progettazione tale da poter fornire una connessione superiore ai 100 Mbps per gli utenti finali. Tra le caratteristiche più interessanti c’è anche la retro-compatibilita, molte volte garantita anche dal WiMAX Forum, con le precedenti versioni del WiMAX. Una chance che potrebbe permettere una più veloce adozione della versione IEEE 802.16m.

 «Siamo soddisfatti del riconoscimento ottenuto da IEEE per il completamente di questo sforzo tecnico globale che ha coinvolto centinaia di professionisti di oltre venti paesi negli ultimi quattro anni» – ha dichiarato Roger Marks, Presidente dell’IEEE 802.16 Working Group.  «La nostra organizzazione è stata in gradi armonizzare in modo efficiente queste tecnologie innovative in un insieme chiaro di specifiche atte a guidare lo sviluppo futuro del mercato della banda larga mobile.»

 Nel 2010 l’ITU, International Telecommunication Union, aveva identificato solo nel WiMAX 2 e nella versione LTE-Advanced le due uniche tecnologie che realmente avrebbero potuto fregiarsi della targa 4G, per le incredibili velocità di connessione possibili. Successivamente, considerando la precedente adozione di tale denominazione da parte di molti operatori per tecnologie già in commercio, è stata confermata l’estensione anche al WiMAX, al LTE e all’HSPA+.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.