MWC 2011: Un miliardo di persone raggiunte dal WiMAX nel 2011 secondo il WiMAX Forum

Saranno oltre un miliardo le persone raggiunte dal WiMAX nel 2011. Secondo le stime presentate oggi al Mobile World Congress di Barcellona dal WiMAX Forum, infatti, attualmente i fornitori di servizi wireless e che usano questa tecnologia raggiungono una base di circa 823 milioni di persone negli oltre 149 paesi in cui la stessa si sta sviluppando.

«Le reti WiMAX continuano a crescere con un ritmo costante nonostante la lenta ripresa economica globale» – ha dichiarato Ron Resnick, Presidente del WiMAX Forum. «Nel 2010 il WiMAX Forum ha lavorato al fianco di un ecosistema mondiale di partner per continuare, ed accelerare, il percorso di crescita della seconda versione del WiMAX, quella basata su IEEE 802.16m. Un impegno comune per salvaguardare gli investimenti degli operatori in vista degli aggiornamenti futuri. »

La crescita della copertura WiMAX è variata, tra paese e paese, in base a diversi fattori come l’economia locale, le infrastrutture di rete mobile esistenti e la disponibilità di spettro. I migliori risultati sono stati ottenuti negli Stati Uniti grazie al grande lavoro di Clearwire e nelle regioni asiatiche, in particolare Giappone, Corea, Malaysia e Filippine.

Situazione di sviluppo costante anche in Europa orientale con alcuni paesi che hanno addirittura raddoppiato il numero di persone raggiunte ed altri che contano di fare grandi ampliamenti nel corso di quest’anno.

Questi i numeri che sono stati presentati dal WiMAX Forum sulla base delle ricerche effettuate:

  • Le regioni dell’Asia e del Pacifico sono in testa con più di 322 milioni di persone raggiunte e con un incremento di quasi 100 milioni di abitanti nell’ultimo anno;
  • L’Europa ha avuto una modesta crescita con 135 milioni di persone servite;
  • La copertura nel Nord America è aumentata da 47 milioni a 127 milioni di cittadini;
  • In Africa e Medio Oriente il WiMAX serve oltre 121 milioni di utenti;
  • In America Centrale e Latina sfiora i 118 milioni di persone.

 

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.