Arriva NeMeSys, il software di AGCOM, con valore probatorio, che verifica la connessione internet

Verificare l’effettiva velocità della propria banda larga fissa ed avere un parametro che possa avere valore legale per giustificare una disdetta anticipata del contratto di connessione ora è possibile.

Anche in Italia è stato ufficializzato uno strumento per effettuare questo tipo di verifica. Un software dal nome Ne.Me.Sys (acronimo di Network Measurement System) scaricabile gratuitamente, previa registrazione al portale, sul sito http://www.misurainternet.it/

Il software istituzionale è stato voluto ed organizzato da AGCOM, Autorita Garante delle Comunicazioni, ed è stato realizzato dalla Fub (Fondazione Ugo Bordoni), con la collaborazione dell’ Iscom (Istituto Superiore delle Comunicazioni). Darà la possibilità agli utenti di esaminare la qualità reale del loro accesso a Internet da postazione fissa (ADSL, fibra ottica e WiMAX). Sono escluse dalle verifiche le connessioni ad Internet tramite rete mobile (con l’uso del telefonino o dell’apposita Chiavette USB). Per la verifica di questo tipo di connessioni è in corso un apposito Progetto.

Il progetto nasce dalla Delibera n. 244/08/CSP di AGCOM in tema di “Qualità dei servizi di accesso ad Internet da postazione fissa”, con la quale si richiede agli Internet Service Provider di fornire una serie di informazioni e di garanzie agli utenti; tra queste vi è quella di dichiarare pubblicamente la banda minima in download su cui ci si impegna contrattualmente. Si tratta del primo caso in Europa, in cui un software, certificato e con valore probatorio, viene messo a disposizione degli utenti .

NeMeSys è stato progettato in stretta collaborazione con gli operatori ed è in grado di analizzare parecchi parametri della connessione: velocità in download e upload, percentuale di fallimenti nella trasmissione dati, ritardi e perdita dei pacchetti. I risultati ottenuti dovranno essere confrontati con quelli “promessi” nella fase di sottoscrizione del contratto e, se inferiori, potranno essere utilizzati dai clienti per presentare reclami agli operatori e, nei casi più estremi, per disdire il contratto senza alcun costo per la cessazione anticipata del servizio.

Tali controlli per essere validi, però, devono essere effettuati seguendo regole precise ed attraverso un lungo periodo di test. Sul sito ufficiale si legge:

«Ogni sessione di misura dura un minimo di 24 ore (massimo 3 giorni) durante le quali si dovrà mantenere il PC su cui è stato installato il software di misura sempre acceso, limitare l’uso di ogni genere di applicativi, tenere collegato il PC al modem tramite cavo ethernet, tenere spento il collegamento Wi-Fi tra PC e modem, tenere spenti altri PC, nonchè IPTV e VoIP (se presenti). »

 

Il seguente Video Tutorial spiega in modo dettagliato all’utente le finalità del Progetto, le modalità di registrazione e di utilizzo di Ne.Me.Sys., il suo funzionamento ed infine come fare un corretto utilizzo del documento prodotto al termine della sessione di misura

<

9 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.