Clearwire espone i dati finanziari del primo trimestre del 2010 e annuncia il lancio di due telefoni 4G

Clearwire, operatore WiMax americano, ha reso noti i dati finanziari relativi al primo trimestre del 2010. Risultati positivi sia per la vendita dei servizi al dettaglio sia per l’ingrosso. Ha aggiunto oltre 283.000 utenti, di cui 172 mila al dettaglio e 111.000 all’ingrosso. Una base complessiva di abbonati che sfiora il milione (971.000 utenti), di cui 814.000 al dettaglio e 157.000 all’ingrosso. Un motivo sicuramente valido per anticipare la prossima presentazione (entro la fine del 2010) di ben due dispositivi cellulari dotati di connettività 3G/4G/WiFi. Uno prodotto da HTC (probabilmente una versione dedicata dell’ HTC EVO 4G di Sprint) ed uno da Samsung.

Il fatturato dichiarato da Clearwire di questo primo periodo del 2010 equivale a 106, 7 milioni di dollari, facendo registrare un aumento di oltre il 30% rispetto all’ultimo trimestre del 2009.

Clearwire ha battuto ogni record immaginabile in merito alla richiesta degli utenti e alla capacità di movimento di dati sulla rete 4G – ha dichiarato Bill Morrow, CEO di Clearwire. I clienti desiderano velocità e una connessione capace di garantire alte prestazioni anche in movimento. Clearwire è in prima linea in questa rivoluzione tecnologica delle telecomunicazioni.

I servizi offerti, nel pacchetto CLEAR, sono disponibili anche a Houston e Pennsylvania centrale e l’operatore conta di estenderli anche in altri 19 mercati entra la fine dell’estate. Da non dimenticare, inoltre, la posizione di vantaggio sulle capacità di banda che Clearwire esercita, da grossista, sugli altri grandi operatori di tlc negli USA. Comcast e Time Warner Cable, ad esempio, girano una percentuale dei loro profitti a Clearwire per l’uso della rete.

Ma i numeri di utenti già abbastanza rilevanti non sono nulla rispetto alle previsioni dell’operatore americano che conta di triplicarli entro la fine del 2010, di superare cioè gli oltre 2.000.000 di clienti. Presto, infatti, i servizi CLEAR saranno disponibili in grandi centri come New York, Los Angeles, Boston, Denver, Minneapolis, Miami, Cincinnati, Cleveland e Pittsburgh.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.