CTIA 2010: Motorola festeggia due milioni di dispositivi WiMax spediti e presenta il CPEi 825

Motorola continua a scommettere sul WiMax. Al CTIA di Las Vegas il colosso americano ha presentato un nuovo device, il CPEi 825, ed ha  festeggiato due milioni di spedizioni di dispositivi (CPE e dongle) WiMax dopo solo sei mesi dall’annuncio del primo milione.

Un successo strepitoso – ha dichiarato Bruce Brda, Vice Presidente Senior della Divisione Networks di Motorola – raggiunto dopo soli sei mesi dal primo traguardo di un milione di spedizioni. La richiesta è sempre maggiore e ciò testimonia la volontà degli utenti di avere sempre maggiori esperienze personali tramite la banda larga indipendentemente dal luogo dove gli stessi si trovino.

Un segnale che sottolinea la forte crescita del WiMax nel mondo e che avvalora la stima annunciata da Ron Resnick, Presidente del WiMax Forum, che, partendo dai dati di copertura dei fornitori che raggiungevano  621 milioni di persone alla fine del 2009, prevede un incremento che supererà il miliardo di persone raggiunte dal WiMax entro il 2011.  

Motorola, pioniere nello sviluppo del WiMax mobile dal 2005, continua ad investire sullo standard 802.16e (con un occhio alla prossima evoluzione del protocollo nota come WiMax Release 2 o 802.16m) e, sempre in occasione del CTIA di Las Vegas, ha presentato un nuovo modem wireless che ottimizza le prestazioni a vantaggio sia degli utenti sia degli operatori.

Il CPEi 825 è frutto della matura esperienza di Motorola nel mondo del WiMax in diversi mercati mondiali – ha continuato Bruce Brda. Siamo alla quarta generazione di prodotti di questo genere ed in ogni passaggio ci impegniamo ad aumentare le prestazioni e diminuire i prezzi per renderli più accessibili per gli operatori e, di conseguenza, per gli utenti.

Il CPEi 825 è dotato di un ricevitore ad alta sensibilità, prestazioni omnidirezionali, elevata potenza di uscita e maggiore capacità di commutazione di antenna. Maggiori prestazioni in uplink e minori costi di gestione per gli operatori. Il CPEi 825 gestisce trasmissioni dati e voce (VoIP) tramite porte distinte ed è fornito di un firewall per una maggiore sicurezza.

Gli utenti potranno controllare lo stato e le performance dell’apparato tramite le spie luminose posizionate sulla parte anteriore in modo molto visibile. Il modem wireless, inoltre, può essere gestito e monitorato da remoto. Tramite piattaforme adatte gli operatori potranno interagire con il dispositivo direttamente dalle loro sedi risparmiando sia tempo che risorse nella assistenza ai clienti.

 Il device sarà disponibile in autunno per le tre fasce di frequenze: 2,3 Ghz, 2,5 Ghz e 3,5 Ghz.

Motorola CPEi 825

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.