Il nuovo Smartphone WiMax di Sprint sarà presentato prima dell’estate

Il nuovo smartphone WiMax di Sprint sarà presentato nei primi sei mesi del 2010. Con qualche mese di anticipo, quindi, rispetto a quanto precedentemente dichiarato dal colosso americano.
Sprint lo ha reso noto in una recente intervista rilasciata al noto magazine newyorkese Forbes.

Il nuovo dispositivo WiMax funzionerà su tutta la rete che Sprint ha costruito con il supporto del suo grande partner, il WISP Clearwire. Una rete che comprende attualmente 27 aree di mercato negli USA, coprendo circa 30 milioni di persone, e che, nelle prossime settimane, si estenderà anche su Houston in Texas. Entro la fine dell’anno, inoltre, saranno raggiunte Boston, New York, San Francisco e Washington coprendo, così, più di 120 milioni di americani.

Paget Alves, presidente del mercato business, ha confermato che Sprint vede nel 4G un opportunità per affari multimilionari.

Sanità, trasporti, media e società di vendita al dettaglio utilizzano già soluzioni 4G per comunicare con i dipendenti. Una soluzione molto veloce e con caratteristiche che la rendono unica per applicazioni che richiedono un uso intensivo delle banda larga come trasmissione di immagini mediche, streaming video o corsi di formazione on line – ha dichiarato Alves.
L’universale bisogno di velocità di connessione porterà aziende, società, enti di Governo – non solo utenti consumer quindi – ad utilizzare sicuramente il nuovo smartphone di Sprint non appena debutterà.

Alves si è rifiutato di fornire dettagli sul tanto atteso palmare di Sprint.

Alcune indiscrezioni hanno ipotizzato, più volte, che sarà prodotto dalla taiwanese HTC, avrà uno schermo touch screen da 4,3 pollici e che utilizzerà il sistema operativo Android. Sembra, inoltre, che il dispositivo sarà dual mode. Avrà, cioè, la possibilità di passare dalla rete 4G alla 3G di Sprint nelle aree non ancora raggiunte dal WiMax.

Non resta che attendere, quindi, e, dopo le ultime anticipazioni di Sprint, sembra che l’attesa non sarà neanche tanto lunga.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.