Un nuovo accordo tra Yota e Samsung potenzierà il WiMax in Russia

Un recente accordo con Samsung permetterà a Yota, l’operatore WiMax leader in Russia, di estendere la propria rete entro la fine dell’anno in una grande parte del territorio.

Il grande interesse di Samsung, ulteriormente manifestato in questa nuova collaborazione, è mirato al consolidamento della rete già esistente, principalmente dislocata su Mosca, San Pietroburgo e Ufa, ed all’estensione della copertura in molte altre regioni della Russia. A partire da Marzo 2010, Samsung fornirà a Yota più di 5.000 Base Station Mobile WiMAX e Access Control Routers (ACR). Per un programma di copertura che prevede all’attivo altre quindici città. Tra queste sarà raggiunta anche Sochi, che nel 2014 ospiterà i Giochi Olimpici Invernali.
Una copertura WiMax Mobile che raggiunge al momento oltre 20 milioni di utenti e che Yota prevede di estendere, entro il 2012, su altre 180 città. Un esempio di crescita del mercato della banda larga e dell’affermazione del WiMax nel mondo.
Yota è membro della International WiMAX Forum ®, che unisce fornitori leader a livello mondiale di servizi di comunicazione 4G come Intel, Samsung, Cisco, HTC, Asus e Sequans.

Ma la proficua e particolare intesa con il colosso coreano non è mai stata un segreto.
Dennis Sverdlov, CEO di Yota, ha creduto in Samsung nonostante gli apparecchi testati fossero tra i più costosi rispetto agli altri vendor. Ma la grande versatilità di questi ultimi per gli utenti che utilizzano Windows piuttosto che Linux, i potenti chipsets, le alte prestazioni e l’estrema compatibilità con la rete già esistente di Yota sul territorio russo hanno fatto la differenza. Samsung, inoltre, è uno dei principali attori (oltre il 35%) sul mercato dell’elettronica di consumo in Russia e, come Yota, è un promotore entusiasta del WiMax Mobile in tutto il mondo.

I progetti comuni in tal senso, lo scorso Dicembre, hanno iniziato a prendere forma sul campo.
Grazie a questa grande sinergia, infatti, il WiMax di Yota, supportato dal partner strategico Samsung, ha oltrepassato i confini della Russia ed è sbarcato in Nicaragua. Il primo di molti altri futuri obiettivi del Centro e Sud America con l’aspirazione di poter un giorno raggiungere tutto il mondo.

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.