Sta iniziando a decollare il WIMAX Mobile a 3.5 GHz

Gli operatori europei stanno sfruttando i miglioramenti nella tecnologia e le frequenze a 3.5GHz per offrire vere e proprie reti WiMAX mobili.  Nuovi operatori come Imagine Communications in Irlanda hanno iniziato il lancio della copertura nazionale.
In molti paesi, abbondano frequenze di banda larga relativamente poco costose, disponibile a 3.5GHz, e leggermente più elevate. Questa banda è stata tradizionalmente usata per BWA (Broadband Wireless Access) fissi, a standard proprietario come Motorola Canopy, così come IEEE 802.16d in WiMAX.
Anche se questa tecnologia funziona bene per l’accesso fisso, è stata spesso una vera sfida utilizzare queste frequenze per la mobilità a causa delle caratteristiche di propagazione e per l’alterazione Doppler (o più esattamente l’effetto Doppler), che è più pronunciata a frequenze più elevate, sopra 3GHz. Dal punto di vista della tecnologia, questi sbalzi di frequenza e di lunghezza d’onda risultano da una sorgente in movimento rispetto alla media, da un ricevitore in movimento rispetto alla media, o anche da un mezzo in movimento. Quando i segnali modulati vengono trasmessi, possono interferire l’un con l’altro, favorendo la creazione di un fenomeno conosciuto come Inter Symbol Interference (ISI). ISI complica l’individuazione del segnale presso il ricevitore, e spesso produce un tasso molto alto di errori di bit.
Di conseguenza, si era stabilito che le frequenze di banda a 3.5GHz non dovrebbero essere utilizzati per la mobilità. Pensiero che sta cambiando in seguito all’implementazione di diverse reti mobile WiMAX a 3.5GHz in tutta Europa. E se le frequenze a 3.5GHz possono essere utilizzate efficacemente per implementare le reti WiMAX mobili tramite standard IEEE 802.16e, a questo punto gli operatori potrebbero fornire sia soluzioni fisse sia nomadi, come, ad esempio, un accesso mobile a banda larga per gli abbonati a un costo inferiore rispetto a 2,5 GHz e frequenze più basse.
Infatti, ci sono stati diversi sviluppi e recenti annunci di operatori che utilizzano frequenze a 3.5GHz per le reti WiMAX tramite standard IEEE 802.16e in tutta Europa:
Worldmax, con sede ad Amsterdam, utilizza componentistica Beceem e apparecchiature Motorola per sviluppare una rete nazionale di telefonia mobile WiMAX nei Paesi Bassi a 3.5GHz. Il servizio dell’operatore è attualmente distribuito nelle zone centrali di Amsterdam ed i primi risultati sono stati molto incoraggianti.
Imagine Communication Group sta implementando una rete nazionale di telefonia mobile WiMAX in Irlanda a 3.5GHz. La rete utilizzerà soluzione WiMAX end-to-end di Motorola per fornire servizi voce e dati ad alta velocità a clienti residenziali e a clienti di piccole e medie imprese, nonché connessioni in mobilità nei centri delle città, tramite adattatori USB. Molte più informazioni sul WiMAX di Imagine saranno presentate più avanti in questo articolo.

– Clearwire ha annunciato che vorrebbe distribuire WiMAX mobile su frequenze di 3.5GHz a Malaga e Siviglia in Spagna l’anno prossimo, utilizzando apparecchiature RAN fornite da Alvarion e ZTE. “Vogliamo dimostrare che il WiMAX può funzionare, non solo a 2.5GHz, ma anche a 3.5GHz, che è lo spettro di frequenze disponibile in Spagna” ha detto Barry West, presidente di Clearwire International, durante una conferenza stampa presso l’ITU Telecom World 2009 show a Ginevra.

Il Garante britannico delle telecomunicazioni, Ofcom, ha cambiato le condizioni di licenza per la banda di Freedom4, consentendo all’operatore di offrire servizi mobili WiMAX in tutto il Regno Unito, con le frequenze che già possiede. (Nota: Freedom4 è una joint venture tra Daisy Group e Intel Capital.). Freedom4 possiede una licenza per la banda larga wireless costituito da due blocchi di 84 MHz nello spettro di frequenze da 3.6 a 4.2GHz. La mossa di Ofcom permetterà a Freedom4 di lanciare servizi di telefonia mobile WiMAX, e non solo fissa, tramite accesso senza fili. Di conseguenza, l’azienda sarà in grado di competere direttamente con altri cinque operatori di rete mobile del Regno Unito. Tuttavia, Freedom4 non ha ancora rivelato ne i tempi di distribuzione ne altri dettagli del suo progetto per la rete mobile WiMAX.

La rete di comunicazione WiMax di Imagine

Secondo i dati forniti da Imagine Communications Group, l’infrastruttura di banda larga in Irlanda sta faticando per tenere il passo con le esigenze dell’economia moderna. Per qualità della banda larga, l’Irlanda è al 37° posto su 66 paesi e dietro a paesi come l’Estonia, Grecia, Polonia e la Turchia. Tra le principali città in graduatoria, Dublino si è classificato al 94° posto dopo città come Cracovia, Ankara, Napoli, Nanjing, e Istanbul. Una linea fissa su tre in Irlanda non può supportare banda larga e quattro linee fisse su dieci possono avere al massimo un 1Mbps.
Nel tentativo di migliorare notevolmente le infrastrutture a banda larga in Irlanda, Imagine di recente ha annunciato che investirà 100 milioni di euro per l’adeguamento alla tecnologia WiMAX mobile, una mossa che potrebbe portare alla creazione di 200 nuovi posti di lavoro. Il servizio WiMAX di Imagine è già in funzione, in una fase di sviluppo in cui sta coprendo 250.000 abitazioni a Dublino, Wexford, Sligo, Tralee e Athlone e che sarà completata entro la metà di Novembre 2009. La nuova rete di Imagine non sarà limitata alle aree ad alta popolazione, ma sarà anche estesa alle città più piccole e le comunità rurali ad una velocità di 15 nuove aree WiMAX al mese. Il CEO e fondatore di Imagine, Sean Bolger, ha dichiarato che l’obiettivo è coprire il 90% del paese entro il 2012 con i servizi WiMAX.

“I clienti di tutta l’Irlanda proveranno presto un balzo in avanti in termini di accesso a larga banda e velocità. Le soluzioni WiMAX di Motorola sono rinomate a livello mondiale perche sono veloci da implementare e flessibili e ci permetteranno di soddisfare la crescente domanda di servizi dati e voce su banda larga di futura concezione sia casa, sia sul lavoro che in movimento. ”
Sean Bolger, Imagine Communications

Bolger ha inoltre dichiarato che i servizi WiMAX di Imagine faranno il loro debutto a 8Mbps, ma che sono in grado, già oggi, di raggiungere 17Mbps e velocità più elevate. Secondo il sito web della compagnia, i prezzi per i consumatori e le imprese sarà svelati a breve, ma Bolger ha promesso di poter arrivare ad un prezzo inferiore rispetto agli attuali servizi a banda larga su rete fissa. Bolger, ha dichiarato all’Irish Times, che i costi saranno pari al 50 per cento in meno rispetto ai prodotti simili di Eircom.
Bolger ha sottolineato che l’Irlanda ha i più alti costi di telefonia fissa nel mondo e una linea a noleggio in Irlanda, a € 25,47, è il 70% più alta rispetto alla media europea. Imagine intende anche consentire ad altri operatori di acquistare all’ingrosso i suoi servizi WiMAX, anche se ha detto di non aver avviato accordi con nessuno.
“La banda larga sarà di 4G non per la velocità ma essendo più competitiva”. Ha continuato a dire che l’Irlanda ha abbondanza di fibra, ma ora il problema è connettersi a questa fibra. Bolger dice che il WiMAX potrebbe risolvere il problema di accesso.
Imagine possiede un sacco di banda. La società detiene 88MHz di banda con licenza sulle frequenze a 3.5GHz a Dublino, Cork e Waterford, 123MHz a Limerick e 60MHz nel resto del paese. In quelle città, la banda è più del doppio del 35MHz detenute da ciascuno degli operatori mobili 3G.
Motorola ha accettato di fornire una parte dei 100 milioni di euro di cui Imagine aveva bisogno per estendere la sua infrastruttura wireless esistente a livello nazionale tramite il WiMAX. Motorola fornirà sia le attrezzature RAN sia la realizzazione, l’integrazione ed i servizi di supporto ad Imagine. Il Responsabile Vendite di Motorola ha commentato: ” L’annuncio di oggi è molto significativo per Motorola, come vediamo l’Irlanda è un importante mercato strategico per (mobile) il WiMAX a causa del divario digitale e le lacune della banda larga, che provoca basse velocità per la banda larga e prezzi più elevati rispetto al resto dell’Europa”.
Intel sta collaborando con Imagine per fornire tecnologia per 3.5GHz WiMAX mobile con PC notebook e netbook abilitati. Mr Jim O’Hara, General Manager di Intel Italia, ha detto che il WiMAX è un gioco per l’evoluzione tecnologica. “Molte persone nel Paese operano ad una velocità di 1Mbps in questo momento, anche se sanno di pagare tra le cifre più alte. Il WiMAX facilmente raggiungerà gli 8Mbps, e questo obiettivo sarà aumentato. Intel fornirà computer portatili e PC per i collegamenti WiMAX a partire dall’inizio del 2010”.

Queste soluzioni di WiMAX mobile sulle frequenze di 3.5GHz sono una grande notizia per l’industria del WiMAX. Indicazioni preliminari suggeriscono che le reti WiMax avranno costi competitivi rispetto alle reti 3G, offrendo migliori prestazioni e disponibilità. Per la vera mobilità, la chiave della questione è quando il WiMAX mobile sarà integrato in netbook, notebook e dispositivi portatili. Speriamo per l’inizio del prossimo anno.

Tratto e liberamente tradotto dalla fonte: http://www.wimax.com/commentary/blog/blog-2009/october-2009/mobile-wimax-at-35ghz-starting-to-take-off-1021

Altri riferimenti:
http://www.wimax.com/commentary/news/wimax_industry_news/october-2009/imagine-launches-global-4g-wimax-network-in-ireland-1014

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.