Petizione contro il WiMAX negli USA

Giovedi scorso la società americana AT&T ha presentato alla US FCC una petizione per bloccare la fusione tra Clerwire e Sprint Nextel. Sprint Nextel ha annunciato nel mese di Maggio una collaborazione con Clearwire per formare una nuova joint venture che permetterebbe di combinare entrambe le società allo scopo di attivarsi a livello nazionale per creare un network wireless a banda larga WiMAX. L’operazione, che è stata valutata circa 14.5 dollari, è sostenuta da operatori via cavo Comcast e Time Warner, e altre società come Intel e Google. Al momento è in corso presso la FCC la revisione della fusione che dovrà decidere se accettarla. AT&T afferma che la la richiesta di fusione deve essere riesaminata attentamente perchè sarà questo un reale competitor per tutti gli operatori wireless USA, compresa la stessa AT&T.

AT&T attualmente è occupata e migliorare la sua rete esistente. Ma è lontana anni dal prossimo grande salto verso la costruzione di una rete 4G, che utilizzerà una tecnologia concorrente noto come Long Term Evolution, o LTE. Per contro, la tecnologia WiMax è comunque già disponibile. Nel frattempo, indipendentemente dal risultato della fusione, Sprint prevede di lanciare la sua rete WiMax (Xohm) a settembre. Inoltre, sono stati già sviluppati dispositivi compatibili WiMAX che verranno lanciati entro fine anno negli USA. Gli analisti ancora non sono sicuri che sarà il WiMax la nuova tecnologia mobile a regnare negli stati uniti, ma AT&T dimostra la preoccupazione per il fatto che la nuova rete di Clearwire/Sprint, con il sostegno di pesi massimi come Intel e Google, potrebbe ottenere la trazione sufficiente a minacciare il suo attuale e futuro business sul wireless.

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.