Sondaggio WiMAX Italia: A che velocità vorresti la tua flat WiMAX, pensiamoci bene.

La domanda del sondaggio di WiMAX Italia, iniziato il 19 Maggio, era “A che velocità vorresti la tua flat WiMAX“. La risposta più votata è stata in assoluto la velocità 70 Mbps (la velocità massima teorica del WiMAX) la meno votata è stata proprio la 4 Mbps che è la velocità annunciata per le prime offerte italiane del WiMAX.

70 Mbps è una velocità teorica e non effettiva del WiMAX, impossibile che una rete possa arrivare a questa velocità, ma anche se si potesse fare, mi spiegate per favore cosa ve ne fate di 70 Mbps?? Ci sono forse luoghi di internet dove si puo accedere solo a questa velocità? Ci sono file talmente grandi da inviare per posta elettronica che si necessità per forza di 70 mega? Penso di no, questa velocità non serve, non ne abbiamo bisogno in realtà, pensateci bene.
Consideriamo poi che per le prime offerte annunciate di servizi WiMAX in Italia si è parlato di una flat simmetrica di 4 / 4 Mbps, posso confermarvi che un’ offerta del genere (se economicamente proporzionata) non è affato male. Molte offerte ADSL al momento disponibili, sulla carta hanno velocità elevate, ma se andiamo a misurare esattamente la velocità della nostra connessione, il più delle volte è molto inferiore a quella descritta nelle pubblicità, con una grossa differenza tra velocità di download ed upload. Nonostante questo, io con la mia Flat mi trovo benissimo, non ho assolutamente di che lamentarmi, di seguito ho effettuato una misurazione di velocità della mia Flat 7 Mega: Eccola

Questa è la velocità della mia FLAT con cui mi trovo benissimo, ci posso fare tutto senza nessun tipo di problema, non ho bisogno di 70Mbps, non saprei proprio che farmene, anzi magari alla fine andrei a pagare di più per avere ciò che non mi serve. Una Flat 4 / 4 Mbps anche per i digital divisi che navigano con modem analogico e con cellulari UMTS/HSDPA, è una manna dal cielo quindi non sottovalutate questa offerta.

Il vero problema forse del WiMAX in italia è appunto la frequenza su cui verrà utilizzato, cioè la 3.5Ghz, frequenza che soffre terribilmente di impedimenti di tipo strutturali (mura domestiche, palazzi, vegetazione). In più questa frequenza non è il massimo per l’utilizzao del WiMAX mobile (802.16e) che è quello su cui effettivmanete vanno tutte le mie speranze. Considerate il fatto di poter navigare con device WiMAX mobile, lavorare in piena mobilità in qualsiasi punto vi troviate, sarebbe davvero l’ideale. E’ quello che in America stanno facendo, WiMAX mobile sulla frequenza 2.5Ghz perfettamente compatibile per lo standard 802.16e, un esempio lampante è la rete della Ex.Sprint ora Clearwire, XOHM, rete WiMAX sulla frequenza 2.5GHz. Già disponibili negli USA molti device WiMAX mobile pronti all’utilizzo, tra i quali voglio ricordare il Nokia N810 WiMAX, con supporto WiMAX mobile proprio sulla frequenza 2.5Ghz.

Aspettiamo quindi con impazienza cosa il mercato italiano ci riserverà per i prossimi mesi e teniamo incrociate le dita.

[poll id=”9″]

18 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.