Aumento di capitale Retelit per acquisizione licenze WiMAX

Milano, 20 Giugno 2008
In data odierna si è riunito sotto la presidenza dell’Amministratore Delegato ing. Franco Giovani il Consiglio di Amministrazione di Retelit [LIT.MI] – società attiva nella vendita di servizi di telecomunicazione su fibra ottica e di infrastrutture, nonché nei nuovi servizi Wi-Max e quotata al mercato MTA di Borsa Italiana – nell’esercitare la delega conferitagli dall’Assemblea degli azionisti in data 5 maggio 2008, ha deliberato:
di aumentare il capitale sociale in via scindibile, a pagamento, da Euro 141.015.641,01 a massimi Euro 144.017.969,97 mediante emissione di massime n. 75.058.224 nuove azioni ordinarie prive di valore nominale espresso, godimento regolare, da offrire in sottoscrizione in opzione, ai sensi dell’articolo 2441 c.c., agli aventi diritto, nel rapporto di 8 azioni nuove ogni 9 azioni possedute e al prezzo di Euro 0,42, di cui Euro 0,38 a titolo di sovrapprezzo per un controvalore complessivo di circa Euro 31,5 milioni;
un ulteriore aumento di capitale in via scindibile, a pagamento, per massimi Euro 1.501.164,48, mediante emissione di massime n. 37.529.112 azioni ordinarie prive di valore nominale espresso, da destinarsi esclusivamente al servizio dell’esercizio dei “Warrant Retelit 2008 – 2011”, assegnati in via gratuita ai sottoscrittori dell’aumento di capitale di cui al punto che precede, nel rapporto di 1 warrant ogni 2 azioni di nuova emissione sottoscritta per un controvalore complessivo di circa Euro 18,8 milioni.
I warrant – denominati Warrant Retelit 2008-2011 – saranno esercitabili, in qualsiasi momento, a partire dal primo giorno del terzo mese successivo alla loro emissione e per i successivi tre anni. Il prezzo di sottoscrizione di ciascuna ulteriore azione sarà di 0,50 euro; i warrant saranno quotati sul Mercato Telematico Azionario.
L’inizio del periodo di offerta e del periodo di negoziazione dei diritti di opzione sarà fissato una volta intervenute le necessarie autorizzazioni; indicativamente entro la fine del mese.
L’offerta è finalizzata al finanziamento del progetto Wi-Max a seguito dell’aggiudicazione delle licenze per l’Italia centro-settentrionale ovvero per Lombardia, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Toscana, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Marche.
Le aree geografiche in cui sono state conquistate le nuove frequenze corrispondono a quelle di maggior presenza delle infrastrutture di rete in fibra ottica del Gruppo, nel convincimento che l’implementazione di una rete d’accesso wireless, potrà generare grandi sinergie nello sviluppo del business della società e permettere di cogliere importanto opportunità di crescita.
Il progetto Wi-Max consentirà infatti al Gruppo Retelit un più forte ed ampio posizionamento sul mercato con significativa valorizzazione anche degli asset esistenti.
I Soci Selin S.p.A. Sirti S.p.A., HBC S.p.A. (già S.I.T.E. S.p.A.) e Sviluppo Italia S.p.A. hanno assunto l’impegno a sottoscrivere la quota di loro spettanza dell’aumento di capitale nonché a garantire la sottoscrizione di una parte dell’inoptato. Gli impegni così assunti dai soci hanno per oggetto complessivamente un ammontare di circa Euro 8,8 milioni.
Un consorzio di garanzia organizzato da Centrobanca si è impegnato a garantire il buon esito del previsto aumento di capitale per l’intera parte residua, pari a circa Euro 22,7 milioni.
Advisor finanziario dell’operazione è Centrobanca S.p.A.

Potete scaricare qui la presentazione Retelit dell’aumento di capitale per l’acquisizione delle licenze WiMAX, il file è in formato PDF.

Fonte Ufficiale Retelit

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.