Comunicato stampa: Cordata Piemontese, soddisfazione per l’esito finale della gara WiMax

Cordata Piemontese: Soddisfazione per l’esito finale della gara WiMax

Si è conclusa nella giornata di ieri (27 febbraio) la fase dei miglioramenti competitivi relativi alla gara per l’assegnazione dei diritti d’uso delle frequenze 3,4 3,5 3,6 GHz, già note come “WiMax”.
Le operazioni, iniziate presso il Ministero delle Comunicazioni il 13 febbraio, sono giunte alla conclusione soltanto dopo 49 rilanci al rialzo, al termine dei quali si è definita la “mappa” delle frequenze e dei relativi soggetti aggiudicatari.

La “Cordata Piemontese” formata da RIBES INFORMATICA spa, HAL SERVICE srl, LAN SERVICE srl, INFORMATICA SYSTEM srl, BBBELL srl, TEX97 spa esprime soddisfazione per l’esito finale della gara che la vede entrare nel ristretto gruppo dei 12 Operatori WiMax in Italia, grazie all’aggiudicazione del Diritto d’uso per la Regione Valle d’Aosta.
Acquisire almeno un Diritto d’uso e quindi divenire Operatore Wimax è diventato l’obiettivo primario del gruppo avendo osservato nel corso dell’asta che le quotazioni della maggior parte delle frequenze avevano superato i limiti stabiliti dalla compagine Piemontese in fase di predisposizione del piano industriale, calcolati assumendo come parametro di riferimento i prezzi di aggiudicazione in Francia e Germania, che come massimo hanno raggiunto 1,8 volte la base d’asta.
L’acquisizione di una licenza WiMax da parte delle aziende del Gruppo, che costituiranno una nuova società di capitali, determina fra l’altro l’opportunità di razionalizzare ed accelerare le attività di diffusione della banda larga sia wireless che via cavo, già attualmente in corso nella regione Piemonte e che saranno estese alla Valle d’Aosta
L’offerta dei servizi broadband dei soci copre già oggi oltre il 70% della popolazione piemontese, ed è in diretta competizione con gli operatori dominanti, questi ultimi a sorpresa esclusi da tutta l’area Nord Italia a seguito delle migliori offerte effettuate dagli operatori emergenti.
Negli ultimi anni, cogliendo l’opportunità offerta dall’ULL (Accesso disaggregato ai doppini telefonici) è stato possibile conquistare rapidamente una significativa quota di mercato in aree metropolitane, grazie alla struttura aziendale flessibile, alla qualità del servizio di customer care e ai prezzi competitivi.
In modo complementare l’offerta Wireless, partita come rimedio al problema del Digital Divide, è oggi cresciuta fino a diventare una valida alternativa all’ADSL (grazie alle caratteristiche di simmetria ovvero uguale capacità in upload e download), all’HDSL (per il costo contenuto) e in qualche caso nei confronti con la fibra ottica (per la velocità nei tempi di ripristino dei guasti). In sintesi, con l’aggiudicazione odierna dei diritti WiMax, la compagine affianca alle attuali capacità tecnologiche di successo sul mercato, una nuova potenzialità che ne completa e amplifica le prospettive di sviluppo futuro.
RIBES INFORMATICA spa, HAL SERVICE srl, LAN SERVICE srl, INFORMATICA SYSTEM srl, BBBELL srl, TEX97 spa

Allegato comunicato stampa originale cordata Piemontese .pdf

One Comment

Rispondi a LuigiT Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.