WiMax, le premesse ci sono

Una delle promesse del WiMax è la sua capacità di offrire la soluzione al cosiddetto problema dell’ “ultimo miglio”, quale alternativa wireless alle soluzioni cable e adsl.
Il WiMax è uno standard simile al WiFi, ma, a differenza di quest’ultimo, che per problemi di interferenza presenta coperture fino a circa 1000 piedi (300m) in ambiente esterno e 328 piedi (100m) in ambiente interno, consente coperture notevolmente maggiori a velocità più elevate. Il Wimax potrebbe fungere da “underlying Internet Connection” necessaria per servire le varie WiFi dislocate nel territorio.

Per ciò che riguarda il raffronto con il 3G, l’aspetto forse più limitante della tecnologia UMTS è il costo dei servizi dati offerti, superiore a quello del WiMax e delle attuali linee ADSL; questo è dovuto essenzialmente al fatto che le reti 3G hanno separate (e complesse) architetture per il traffico voce e per quello dati, mentre il WiMax si basa su un’architettura IP. Un altro aspetto da sottolineare è rappresentato dalla flessibilità che presenta il WiMax nel gestire i throughput in downlink e in uplink, a differenza delle reti 3G, dove si ha un rapporto (down/up) che è fisso e asimmetrico. Inoltre, a differenza dei sistemi 3G, che hanno una prestabilita larghezza di banda, WiMax ha un’ampiezza di spettro variabile che consente una maggiore flessibilità di implementazione; in una delle sue configurazioni tipiche consente un throughput di picco pari a 46Mbps in downlink e a 7Mbps in uplink. C’è da anche da aggiungere che l’efficienza spettrale (che dà una indicazione dei bit/secondi che si possono trasmettere per unità di banda) raggiungibile dal WiMax è maggiore; risultato raggiunto sia grazie alle tecniche di modulazione e di codifica usate, e sia per le “multiple antenna technologies”, definite sin dalla prima release degli standard IEEE 802.16.

Le premesse, quindi, almeno da un punto di vista tecnologico, sembrano buone.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.