Poche frequenze WiMAX

L’autorità italiana per le telecomunicazioni (Agcom) ritiene che le frequenze messe a disposizione per il WiMax siano insufficienti e auspica che ne arrivino di nuove dal ministero della Difesa.
“Ringrazio il ministro Parisi per le frequenze messe a disposizione, erano anni che l’autorità insisteva”, ha detto il presidente Agcom Corrado Calabrò a margine di un convegno sulle telecomunicazioni. “Devo però dire che non sono sufficienti”.
“Auspico che indipendentemente dal catasto delle frequenze che stiamo inventariando il ministero della Difesa, riguardando bene le proprie esigenze, possa mettere a disposizione altre frequenze”, ha aggiunto. “Ho motivo di ritenere che utilizzando razionalmente le frequenze, altre si rendano disponibili e queste sarebbero immediatamente utilizzabili”. da La Stampa.it

Ne avevamo già parlato in un vecchio articolo, ma se lo sapevano perchè sono andati avanti con i lavori?
Perchè siamo in Italia ovvio.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.