Licenze WiMAX, grossi problemi

Mvpnetwork.it ci sengnala una notizia molto interessante, scovata sull’interessantissimo sito di informazione tecnologica Morse.it.

la delibera AGCom è stata effettivamente impugnata. Difatti, presso il TAR del Lazio, è depositato un ricorso ad oggetto “ANNULLAMENTO DELIBERA 209/07/CONS RECANTE: PROCEDURE PER ASSEGNAZIONE DIRITTI D’USO DI FREQUENZE PER SISTEMI BROADBAND WIRELESS ACCESS (BWA) NELLA BANDA A 3.5 GHZ – (23 BIS)”

In questo articolo si parla di un ricorso attuato da MGM Production Group Srl, detentrice di una licenza WiMAX in Germania, attuato nei confronti della delibera Agcom su cui è basato il bando per l’assegnazioni delle licenze WiMAX. Nello specifico l’oggetto del ricorso è l’assenza di condizioni atte ad impedire che alla gara partecipassero operatori già detentori di frequenze su cui offrire accesso alla banda larga senza filo, nello specifico gli operatori UMTS (H3G, Telecom Italia SpA, TIM Telecom Italia Mobile SpA, Vodafone e Wind Telecomunicazioni). Se il ricorso verrebbe accettato, logicamente si avranno ulteriori ritardi sull’assegnazione delle frequenze WiMAX in Italia, ma allo stesso temo come dice il sito Morse.it: “ma effettivamente l’esclusione degli operatori mobili potrebbe essere un elemento a vantaggio di una reale competizione tra tecnologie

3 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.