Il WiMAX non sarà la convergenza delle telecomunicazioni

Leggendo questo articolo su Key4Biz.it riguardante il BBF svoltosi lo scorso 26-27 Settembre a Roma, è facile capire che il WiMAX non sarà di certo la grande svolta delle Telecomunicazioni.

I ritardi per l’uscita bando per le assegnazione delle frequenze WiMAX sono da attribuire a miglioramenti nella stesura dello stesso, quindi ormai l’emanazione è imminente, questione di pochi giorni, almeno tutto questo fa intendere.

Il WiMAX sarà solo una tecnologia usata per coprire zone a bassa densità per porre, in maniera adeguta, fine al digital divide in Italia, quindi per chi si aspettava che tale tecnologia diventasse la convergenza delle telecomunicazioni, si sbagliava.

Ci sono troppi interessi in cambo per far si che un solo standard possa da solo fare tutto, telefono, cellulare, tv, internet, quindi speriamo almeno che le 6 milioni di persone non raggiunte da servizi a banda larga, possano godere di esso.

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.