Wi Max e 800 chilometri di fibra, Trentino nella rete

Mesi decisivi per mettere “in rete” il Trentino. Già assegnati alcuni appalti per la costruzione dei cavidotti, a settembre, sotto la regia di Tecnofin Immobiliare, saranno posati i primi chilometri di fibra ottica. Sempre in autunno dovrebbe essere pronto il bando, seguito dal Corecom, per introdurre in provincia, come nel resto d’Italia, la tecnologia Wi Max. Sono i primi, concreti passi per realizzare, entro il 2010, una rete di telecomunicazioni interamente pubblica con un investimeno di 113 milioni di euro ed uno sviluppo di 800 chilometri di cavi.
Fibra ottica, wireless tradizionale e Wi Max, la trasmissione radio a banda larga: tre tecnologie sviluppate e rese disponibili in tempi diversi, che ora, salvo ulteriori ritardi per il Wi Max, potranno integrarsi collegando a costi meno elevati di quanto preventivato l’intero territorio provinciale.
L’ultima tecnologia arrivata è il Wi Max, la cui introduzione in Italia è seguita dai Corecom, i Comitati regionali per le comunicazioni. Il comitato trentino, presieduto da Adriano Goio, è in attesa dei bandi per l’assegnazione delle frequenze che saranno emanati in autunno dal ministro della difesa Parisi, d’intesa con quello delle comunicazioni, Gentiloni…CONTINUA Espresso.repubblica.it

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.