Benevento: convegno sul WiMax per vincere il digital divide

Il WiMax “tecnologia di frontiera in grado di consentire l’accesso a reti di telecomunicazioni a banda larga e senza fili”. Se ne discuterà in una tavola rotonda venerdì 11 maggio a Benevento alle ore 10,30, presso la sala delle lauree dell’Università del Sannio in Piazza Guerrazzi.

Il tema non è legato semplicemente all’aspetto tecnologico, in quanto a livello economico la progressiva perdita di competitività del nostro Paese viene attribuita da molte parti anche al calo degli investimenti in innovazione tecnologica anche nei settori tradizionali. Le aree interne, poi, sono oltremodo penalizzate dal punto di vista delle tecnologie di telecomunicazioni. Fattore di potenziale sviluppo se si colmasse il divario.

Una prima risposta al problema può trovarsi attraverso l’utilizzo di sistemi Wi-Fi e le prossime possibilità di impiego di tecnologie Wi-MAX. Telcnologie che sopperiscono all’oneroso costo del cablaggio fisico, in rame o fibra ottica, facendo uso di onde radio.
Con la tecnologia Wi-Fi sono già state collegate ad Internet intere città e vallate, tuttavia, presenta alcune limitazioni tecniche che ne impediscono l’uso su lunghe distanze e con bacini di utenza di dimensioni rilevanti. L’evoluzione del Wi-Fi nella direzione delle applicazioni su lunga distanza ed elevato bacino di utenza è il nuovo standard noto come Wi-MAX (Worldwide Interoperability for Microwave Accessche).

Nell’incontro dell’11 maggio – promosso dal Parco Scientifico e Tecnologico di Salerno e A.I.C., in collaborazione con l’Università del Sannio – verranno, discussi i risultati della sperimentazione sulla tecnologia Wi-MAX effettuata dalla Ericsson Telecomunicazioni S.p.A con dimostrazione, in loco, delle potenzialità della stessa.

Il convegno vedrà la partecipazione del rettore dell’Università degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino, del sindaco del Comune di Benevento, Fausto Pepe, del presidente del Parco Scientifico e Tecnologico di Sa e A.I.C., Floriano Panza, del Presidente di RCOST (Centro di Eccellenza sulle Tecnologie del Software dell’Università degli Studi del Sannio) Aniello Cimitile. Saranno inoltre presenti gli ingegneri Nello Califano e Francesco Vallone per la Ericsson Telecomunicazioni S.p.A., Claudio Mirra e Paolo Basiaco di Campania Com srl, e Tommaso Aniello di Maxfon Campania S.r.l .

By: Il Quaderno.it

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.